Home / Comunicazioni / Uno Statuto a misura di cittadino. Primo incontro pubblico di formazione sulle proposte per la partecipazione democratica a Vignola

Uno Statuto a misura di cittadino. Primo incontro pubblico di formazione sulle proposte per la partecipazione democratica a Vignola

Uno statuto a misura di cittadino - Partecipattiva - Comune di Vignola

Ora che Partecipattiva ha scaldato i motori con il primo incontro del Tavolo di Negoziazione, è venuto il momento di prendere confidenza con gli strumenti di partecipazione che l’Amministrazione di Vignola propone di inserire nello Statuto del Comune. È con questa intenzione che per lunedì 1° febbraio nell’ambito di Partecipattiva si terrà un incontro aperto a tutti i cittadini durante il quale verranno chiariti diversi punti importanti del percorso. Appuntamento alle 20.30 nella Sala Consiliare della Villa Comunale, in via Bellucci 1.

Oltre al Sindaco Mauro Smeraldi e all’Assessore alla Democrazia e Partecipazione Monica Maisani, prenderanno parte all’incontro tre esperti esterni che avranno il compito di raccontare che cos’è un percorso partecipato e come cambia la vita della città con l’inserimento di nuovi strumenti di democrazia all’interno dello Statuto Comunale: Nicoletta Lia Rosa Paci, Vice Sindaco e Assessore alla Partecipazione del Comune di Parma, Marco Vagnozzi, presidente del Consiglio Comunale di Parma, città che ha già vissuto un’analoga esperienza di modifica dello Statuto, e Rossana Mengozzi, in rappresentanza del Tecnico di garanzia in materia di partecipazione della Regione Emilia-Romagna.

Si parlerà dell’importanza di inserire strumenti di democrazia diretta, deliberativa e partecipativa all’interno dello Statuto e della presenza dei cittadini nella definizione delle priorità per la comunità, dimostrando come un processo decisionale fatto di coinvolgimento accresca la consapevolezza e la responsabilità delle decisioni.

Questo sarà il primo di una serie di incontri pubblici di formazione per introdurre le innovazioni che l’Amministrazione intende inserire nello Statuto. Temi cruciali sui quali però, essendo quello di Vignola uno dei primi percorsi simili messi in campo a livello regionale e non solo, possono esserci dubbi da dissolvere. Questa è l’occasione per farlo! Quello del 1° febbraio non sarà soltanto un incontro “frontale”, ma il momento migliore per porre domande e richiedere chiarimenti.

Gli incontri di formazione procederanno di pari passo con gli incontri del Tavolo di Negoziazione (aperta alla partecipazione dei cittadini) e con le sedute della I Commissione Consiliare, le sedi che hanno il compito di dibattere le proposte di modifica allo Statuto e dalle quali uscirà il testo che l’Amministrazione sottoporrà al voto di approvazione del Consiglio comunale.

Il percorso è appena iniziato: cogli l’occasione per rimanere aggiornato sul dibattito e per partecipare a questo momento storico per la vita della città!