Home / Comunicazioni / Il Tavolo di Negoziazione è aperto: la cronaca del primo incontro

Il Tavolo di Negoziazione è aperto: la cronaca del primo incontro

tavolo di negoziazione - Partecipattiva Vignola

Parte con il piede giusto il percorso partecipato per la modifica dello Statuto del Comune di Vignola. Ieri sera, 20 gennaio, nella Sala Consiliare della Villa Comunale numerosi cittadini sono intervenuti al primo incontro del Tavolo di Negoziazione, il luogo dove i rappresentanti dell’Amministrazione e tutti i vignolesi interessati potranno incontrarsi e discutere nel dettaglio le innovazioni che porteranno Vignola a dotarsi di uno Statuto comunale tra i più avanzati in tema di partecipazione. Uno Statuto che dedicherà all’argomento ben 19 articoli contro i 4 attuali.

Il percorso partecipato e la formazione del Tavolo di Negoziazione avviene sulla scorta di quanto previsto dalla legge regionale 3/2010 che disciplina proprio i percorsi partecipati dai cittadini. L’Amministrazione di Vignola ha quindi deciso di applicare le opportunità fornite dalla legge regionale alla modifica dello Statuto comunale. Non si tratta di un discorso astratto: l’inserimento condiviso di nuovi strumenti di partecipazione nello Statuto mira a migliorare e innalzare il livello quantitativo e qualitativo della democrazia nel nostro territorio.

I cittadini presenti ieri sera, dopo aver ricevuto una bozza del nuovo Statuto, hanno confermato il loro interesse a partecipare anche ai prossimi incontri del Tavolo di Negoziazione. A loro potrà aggiungersi chi lo desidera: gli incontri del Tavolo di Negoziazione sono infatti aperti alla partecipazione e al contributo di tutta la cittadinanza.

Ma che cos’è un Tavolo di Negoziazione? È il luogo in cui si incontrano le persone interessate a portare opinioni su specifiche tematiche riguardanti il percorso di modifica dello Statuto. Al Tavolo, dotato di un regolamento interno, è presente un moderatore che avrà il compito di mediare tra le diverse proposte che emergono e di comporre eventuali disaccordi.

Accanto alle sedute della I Commissione Consiliare e del Tavolo di Negoziazione, il percorso prevede inoltre incontri di formazione aperti al pubblico, appuntamenti utili per chiarirsi le idee e familiarizzare con alcuni concetti giuridici che verranno messi in campo durante le discussioni. Gli incontri pubblici vedranno la presenza di esperti esterni che avranno il compito di spiegare, chiarire e rispondere a ogni dubbio sollevato dai cittadini.

Già da ora vi invitiamo a partecipare al primo di questi incontri pubblici, che si terrà lunedì 1 febbraio alle 20.30 sempre presso la Sala Consiliare della Villa Comunale, dal titolo Uno Statuto a misura di cittadino. A parlare dell’importanza dell’inserimento di strumenti di democrazia diretta, deliberativa e partecipativa nello Statuto e a spiegarne meccanismi e funzionamenti ci saranno Nicoletta Lia Rosa Paci, Vice Sindaco e Assessore alla Partecipazione del Comune di Parma, Marco Vagnozzi, presidente del Consiglio Comunale di Parma, città che ha già vissuto un’analoga esperienza di modifica dello Statuto, e Rossana Mengozzi, in rappresentanza del Tecnico di garanzia in materia di partecipazione della Regione Emilia-Romagna.

Una serata alla quale non possiamo che invitarvi a… partecipare!