Home / Incontri / In dirittura d’arrivo il progetto “Quartieri in vista. Le assemblee di quartiere: uno sguardo sulla comunità”

In dirittura d’arrivo il progetto “Quartieri in vista. Le assemblee di quartiere: uno sguardo sulla comunità”

Lo scorso 26 settembre l’ultimo appuntamento con l’assemblea pubblica ha rappresentato l’occasione per dare al progetto il suo volto definitivo. Con l’incontro conclusivo del 23 ottobre, il Tavolo di Negoziazione passerà quindi alla stesura del documento finale che verrà presentato al Tecnico di Garanzia della regione Emilia-Romagna prima e all’Amministrazione Comunale in un secondo momento.

L’assemblea pubblica dello scorso giovedì 26 settembre, presso la Biblioteca Francesco Selmi, ha visto la partecipazione di una trentina di cittadini interessati all’opportunità di discutere insieme le proposte e le considerazioni elaborate in questi mesi di lavoro sul tema della creazione delle assemblee di quartiere a Vignola.

La serata è stata pensata innanzitutto per ripercorrere insieme le azioni portate avanti da maggio fino ad oggi. Ma nondimeno è stata anche l’occasione per guardare al tema della partecipazione in modo decisamente insolito, grazie all’intervento semiserio di Andrea Santonastaso dal titolo “Fenomenologia di quartiere”. Il tono solo apparentemente leggero e scherzoso di questo momento introduttivo ha voluto in realtà contribuire a una riflessione più profonda su cosa s’intenda o meno in effetti per quartiere: perché il quartiere siamo noi.

Ed ecco che al centro della serata è stata quindi messa la presentazione al pubblico delle linee guida per la costituzione delle assemblee di quartiere, frutto del lavoro sin qui svolto all’interno del progetto. Filippo Ozzola, di Poleis, ha così ricostruito attraverso una serie di punti chiave quello che diventerebbe il percorso per i cittadini interessati a formare un’assemblea del proprio quartiere:

  • Come faccio a creare un’assemblea di quartiere?
  • Come funziona un’assemblea di quartiere?
  • A cosa serve?
  • Di quali argomenti parla?
  • Cosa fa il Comune?

Per completare la mole di argomenti e punti che il Tavolo di Negoziazione dovrà condensare in un documento finale, l’assemblea pubblica ha utilizzato lo strumento ormai collaudato de “La parola al cittadino” per raccogliere le ulteriori ed ultime proposte e raccomandazioni dei presenti. Sono state così raccolte tre ulteriori proposte argomentate da tre cittadini presenti e quindi votate dall’assemblea.

Tutti i documenti visti e discussi nella serata sono sempre disponibili all’interno della sezione Materiali del sito di Partecipattiva.

Ora si attende dunque l’appuntamento del 23 ottobre, alle ore 18.30 presso Villa Trenti, quando il Tavolo di Negoziazione del progetto si riunirà per far confluire quanto prodotto durante questi mesi in una proposta attuativa da sottoporre al Comune. All’appuntamento saranno invitati anche i componenti del Comitato di Garanzia Locale, per discutere e condividere il testo conclusivo, che una volta approvato andrebbe a costituire una proposta di modifica ed integrazione dell’attuale Statuto e del Regolamento sugli Istituti di Partecipazione e di Democrazia Diretta del Comune di Vignola.